ISTITUTO DI ISTRUZIONE
“Martino Martini”

Istituto Tecnico Commerciale – Istituto Professionale
per i Servizi Commerciali e Turistici – Liceo Scientifico
P.zza Vittoria,3 - 38017 Mezzolombardo (Trento)
Fax 0461/601470 – Tel.0461/601122 - Cod.Fisc.80015240221

   


Mezzolombardo, 27 novembre 2000


    Agli studenti del «Martini»
e alle loro famiglie
 

 

Oggetto: Il nome della scuola.

 

Cari genitori, cari studenti,

un po' del vostro tempo impiegato nella lettura del nostro Progetto educativo ci aiuterà a fare meglio, tra scuola e famiglia. Le abbiamo lette molte volte anche noi, queste pagine, prima di farle stampare. Non sempre è vero che le buone idee sono quelle che si presentano meglio, lo sappiamo. Una cosa è certa, però: il linguaggio complesso andrebbe sempre riservato agli addetti ai lavori.

Saremo semplici, dunque. Noi crediamo, anzitutto, che la scuola italiana e quella trentina non siano tra le peggiori del mondo. Chi fa la scuola sono soprattutto quelli che vi operano: in due parole, il personale e gli studenti. Per studio e lavoro di chi sta a scuola intendiamo la volontà e la coscienza di impiegare il tempo al meglio, in teoria e in pratica, a scuola, a casa e fuori.

La nostra scuola ha un liceo scientifico, un istituto tecnico e un istituto professionale. Gli studenti quest'anno sono 284, l'anno scorso erano 262. Un incremento dell'otto per cento circa. Una scuola piccola, in crescita, quasi su misura. Si chiama «Istituto di Istruzione» perché non distingue tra i suoi indirizzi se non per i contenuti. È intitolata a Martino Martini, missionario trentino del XVII secolo, che da ragazzo studiò nell'unica scuola pubblica trentina di quei tempi. Martino Martini andò in Cina per vocazione e dedicò la sua vita alla cultura degli altri, rispettandola e facendosi rispettare, senza mai dimenticare dov'era nato e da dove veniva.

La nostra attenzione è la stessa per tutti, il metodo pure. Non facciamo differenza di metodo tra i libri e le macchine. Le macchine servono quanto e come i libri per studiare, insegnare e imparare. Il sapere di oggi non è solo scritto: è nelle immagini, nei prodotti, nella competenza e nelle abilità di chi produce beni e servizi, nella capacità di fare bene ciò che la scuola ha saputo insegnare. Il sapere è ciò che di buono e di valido si impara da soli, a casa o altrove. Il sapere è il gusto di trasformare in cultura per sé e per gli altri le varie stagioni della vita.

Volevo dirvi solo questo. Se c'è dell'altro da chiedere o da sapere, telefonate o venite a trovarci.


Un saluto cordiale


    Il Dirigente Scolastico
Alessandro Dell'Aira