5. Analisi della situazione iniziale

 

5.1         ANALISI FISICO – SOCIO – ECONOMICA DEL TERRITORIO

 

La scuola appartiene ad un piccolo paese di montagna dalla Bassa Valsugana, che conta circa 450 abitanti. Il paese è dotato di strutture pubbliche quali: la Cassa Rurale, il Municipio, la Cooperativa e l’ambulatorio medico.

La stragrande maggioranza delle famiglie degli alunni ha ambedue i genitori occupati in agricoltura o nelle vicine fabbriche.  In questi ultimi anni le insegnanti del plesso di Samone si sono attivate offrendo agli alunni, oltre al consueto lavoro didattico, anche attività alternative (settimane formative in montagna e al mare, mostre, spettacoli, ecc.)

Le insegnanti hanno sempre goduto dell’approvazione, non solo delle famiglie, ma anche dell’Amministrazione Comunale.

 

5.2         L’EDIFICIO SCOLASTICO: spazi e loro utilizzo

 

La scuola elementare di Samone è ubicata nello stesso edificio in cui si trova anche il Comune e l’ambulatorio medico in via Nuova Superiore 11, ristrutturata nel 1986.

La scuola di proprietà del Comune ha una superficie coperta di metri quadrati 488 circa, disposta su due piani (piano terra e primo piano).

E’ formata da un ingresso e tre aule atte ad accogliere un totale di 24 alunni suddivisi in due gruppi: una pluriclasse seconda-terza (5+7 alunni), e una pluriclasse quarta-quinta (3+ 9 alunni).

Al piano rialzato vi sono tre aule destinate alle classi, uno stanzino adibito a ripostiglio, un angolo per il computer ed uno spazio attrezzato ad aula insegnanti.

Al piano terra si trovano l’aula per l’insegnamento della lingua straniera. Nel corso del nuovo anno scolastico sarà attivato il servizio mensa in una stanza al piano terra adiacente alla cucina attrezzata.

Ci sono due bagni al primo piano e un bagno al piano terra.

 

5.3         ALUNNI: suddivisione degli alunni nelle varie classi

 

Gli alunni iscritti nella scuola elementare di Samone nell’anno scolastico 2002/2003 sono in totale 24, così suddivisi:

classe ll: 5 alunni

classe lll: 7alunni

classe lV: 3alunni

classe V: 9 alunni

 

 

5.4         INSEGNANTI: assegnazione classi e ambiti

 

insegnante

classe

ambito

 

Campestrin Lucia

II-III

II

lV - V

IV-V

IV-V

IV-V

scienze

Area Antropologica

Matematica

Scienze

Ed. all’immagine

Ed. al suono e alla musica

Tullini Giulia

V

II -III

IV-V

Area antropologica

Lingua italiana

Lingua italiana

Vaccarini Giulia

III-IV

II-III

II-III

II-III

tutte

Area Antropologica

Ed. suono e alla musica

Matematica

Ed. all’immagine

Ed. motoria

Schuhbauer Gabriele

tutte

Tedesco

Zotta Verbena

tutte

Religione

 

 

 

 

 

5.1         BIBLIOTECA SCOLASTICA E RESPONSABILE:

 

Le biblioteche di classe vengono gestite dalle insegnanti dell’area linguistica. I prestiti e le restituzioni vengono registrate di volta in volta su un apposito quaderno. In ogni aula è stato predisposto un angolo della lettura in cui sono esposti i libri della biblioteca di classe e i giochi didattici. Le insegnanti programmano dei momenti, liberi o guidati, in cui i bambini utilizzano in modo mirato questi sussidi.

Le riviste sono esposte in un mobile portariviste nel corridoio comune alle classi e sono a disposizione di alunni e insegnanti.

La biblioteca magistrale è gestita dall’insegnante Campestrin Lucia   , che provvede anche ad un controllo periodico, nonché alla sistemazione dei volumi esistenti.

 

5.2         SUSSIDI AUDIOVISIVI:

 

I sussidi audiovisivi presenti nel plesso sono: televisore con videoregistratore, registratore-stereo con CD, registratore a due piastre, due lavagne luminose, microscopio, episcopio, macchina fotografica, proiettore diapositive.

Responsabile è l’insegnante Campestrin Lucia.

 

5.3         MATERIALI DIDATTICI:

 

Per la lingua italiana si utilizza materiale strutturato come alfabetieri, timbri, riviste e libri .

Per l’area logico – matematica sono presenti nel plesso: regoli, blocchi logici, abaco, cassette precalcolo, multibase, giochi matematici, strumenti di misura (capacità, peso, lunghezza), LUK.

Per le scienze la scuola è dotata di termometri, provette, microscopio, videocassette (“Il corpo umano”).

Nell’area antropologica si utilizzano carte geografiche, bussola, tellurio e videocassette (“C’era una volta l’uomo”).

La scuola è inoltre dotata di alcuni attrezzi ginnici, di strumenti musicali Orff e di una pianola.